Regole condominiali in Svizzera

Codice civile svizzero condominio

Chi vive in Svizzera in condominio deve conoscere le regole che vigono in questo stato.

Il codice civile svizzero richiede infatti che vale in regolamento del condominio, o quando manca, quello comunale.

Per fare in modo che il regolamento venga rispettato, e mantenere un clima di convivenza pacifica serve l’amministratore di condominio.

L’amministratore svolge un ruolo di mediazione e di riferimento per i condomini, e deve gestire diverse situazioni.

Spesso l’amministratore è una fiduciaria, che svolge il compito di amministrare lo stabile e intervenire in caso di necessità o di disaccordi tra condomini.

Se non c’è dovrebbe venire scelto un custode, che diventa il primo riferimento dei condomini in caso di necessità.

Le definizioni di rumore, sono indicate nel codice svizzero all’articolo 684. Qui viene stabilito che ciascuno deve astenersi da ogni eccesso pregiudizievole alla proprietà di vicini ed è vietata ogni azione che crei danni, inclusi rumori. L’articolo 257f comma 2 Codice delle obbligazioni stabilisce che: «Il conduttore di un immobile deve usare riguardo verso gli abitanti della casa e verso i vicini.».

Orari rumori molesti legge

In molti luoghi si deve rispettare il silenzio del riposo notturno che inizia alle 22 e finisce alle ore 6. Inoltre anche dalle 12 alle 13 durante il pranzo,e le domeniche e i giorni festivi.

Per quel che riguarda i cantieri, se i lavori causano rumore o disturbo ci si può rivolgere alle autorità comunali.

Nel caso che i lavori provochino un danno, se si è in determinate condizioni è possibile chiedere un risarcimento.

Disturbo della quiete pubblica Svizzera

In pratica per evitare il disturbo della quiete pubblica in Svizzera si deve cercare di avere buon senso.

Ecco cosa evitare di fare durante gli orari di silenzio:

suonare strumenti musicali, svolgere attività rumorose come martellare o altre attività manuali, ascoltare musica a alto volume, tagliare l’erba, discutere a alta voce o sbattere porte, fare il bagno di notte, tenere feste fino a notte fonda, vietato anche usare tacchi alti durante le ore notturne.

Se i bambini piccoli dovessero piangere di notte, in questo caso è legittimo, dato che è il comportamento naturale del bambino che lo implica.

 

Lascia un commento