Significato del fiore del giglio

Il fiore del giglio

Il giglio è un fiore che sboccia in primavera, appartiene alla famiglia delle Liliacee.

Cresce spontaneo nelle zone umide o sui bordi dei fossati, ma viene coltivato anche nei giardini per la sua bellezza e eleganza, e per i suoi colori.

Significato dei fiori

I fiori nascondono un significato, a ogni fiore infatti viene associato un valore simbolico, dato dal suo colore o dalla sua forma, o da qualche particolare motivazione storica.

Il giglio viene utilizzato nello stemma di molti comuni come ad esempio il Giglio di Firenze, che è anche il simbolo della omonima squadra di calcio di questa città.

Il giglio è presente anche nello stemma dello scautismo.

Significato del giglio bianco

Il giglio bianco (nome botanico Lilium candidum), è una specie originaria della regione balcanica e Medio Oriente, ma oggi è molto diffusa anche alle nostre latitudini.

Il giglio bianco ha una potente simbologia, è collegato infatti al significato di purezza, castità e bontà.

Il giglio bianco è anche chiamato infatti giglio di sant’Antonio, o giglio della Madonna o giglio di san Luigi.

Il giglio bianco è detto di sant’Antonio perché questo santo da Padova viene spesso raffigurato con questo fiore, associato probabilmente per le parole con le quali in uno dei suoi Sermones si riferisce al giglio bianco.

Il giglio bianco e candido quindi sta a significare i penitenti, coloro che nel Medioevo intraprendevano il cammino verso Dio  rinunciando ai piaceri corporali e materiali per quelli spirituali.

Il giglio bianco quale simbolo di purezza e castità è spesso accostato alla Madonna. In Italia inoltre ci sono diversi santuari dedicati alla Madonna del Giglio, d’altra parte si trovano spesso dipinti dell’annunciazione dove compare questo fiore assieme all’arcangelo Gabriele.

Il giglio bianco è anche chiamato giglio di san Luigi perché viene raffigurato spesso re Luigi IX di Francia, discendente dei Capetingi, che avevano il giglio come simbolo dinastico.

Lascia un commento