Tasse per comprare una casa in Svizzera

Vendita di case in Svizzera

La svizzera è di certo un paese allettante per viverci e lavorarci. Infatti la qualità della vita è alta, gli stipendi anche. La situazione varia comunque da cantone a cantone.

Sono molte le persone che dall’estero si trasferiscono qui. Tanti vanno a vivere in affitto, ma ci sono anche coloro che cercano case in vendita in Svizzera.

Anche  chi ha un permesso B può acquistare casa in Svizzera. Quello che viene richiesto per acquistare un’abitazione è infatti una base di liquidità che deve essere pari al 20% del valore della casa stessa.

Tuttavia rispetto all’affitto, pagare il mutuo può essere conveniente, infatti i costi abitativi sono inferiori. L’ipoteca ha una copertura contro l’inflazione se scegliete un tasso ipotecario fisso a lungo termine.

In caso di ristrutturazioni si possono avere sgravi fiscali, e l’immobile può anche divenire da reddito.

Case economiche in vendita in Svizzera

Non tutte le abitazioni in vendita sono costose, vi sono anche case economiche in vendita in Svizzera.

Tutto dipende infatti dalla metratura, dal tipo di casa, dalla zona, dal Cantone. Per risparmiare qualcuno sceglie di acquistare case all’asta, che sono vendute a un prezzo inferiore a quello di mercato.

Diventare proprietari comunque richiede anche una serie di oneri e tasse per comprare una casa in Svizzera da pagare.

Innanzitutto le spese notarili, che sono tra lo 0,1 e lo 0,5% del prezzo di acquisto e  suddivisi equamente tra acquirente e venditore, e lo stesso vale per la tassa del registro fondiario.

Poi ci sarà la costituzione di una cartella ipotecaria, una garanzia per la banca in caso stipuliate un’ipoteca. L’importo di questa cartella varia di solito tra lo 0,1 e lo 0,3% del debito ipotecario.

Invece il venditore deve versare l’imposta sugli utili della sostanza immobiliare.

Comprare casa in Svizzera senza anticipo

Come abbiamo visto serve dare una cifra di anticipo per comprare casa in Svizzera.

Comprare casa in Svizzera senza anticipo è possibile, infatti invece che pagare l’affitto, quei soldi finiranno nell’ipoteca del mutuo.

In questo caso esistono delle soluzioni, ad esempio in Ticino, per comprare casa con riscatto, basterà avere un capitale pari al 5% (per alcune proprietà del 10%) del valore della casa che si vuole acquistare.
Si dovrà poi versare una quota mensile su di un conto rubrica clienti di un notaio fino al raggiungimento del 20% del valore della casa (che è la cifra minima richiesta dalle banche per l’acquisto). Quando si raggiunge il 20% di capitale proprio si potrà andare al rogito e diventare nuovo proprietario nella casa dove si era inquilino.

Da questo momento invece che l’affitto si pagherà il mutuo.

 

Lascia un commento