Le piante grasse

Le piante grasse da esterno

Tra i vari tipi di piante che possiamo piantare nel nostro giardino un discorso a parte meritano le piante grasse.

Esse appartengono alla famiglia delle “succulente” perchè possono immagazzinare nelle loro foglie l’acqua piovana, dato che sono originarie di climi aridi e asciutti. Questo stratagemma che la natura ha loro donato permette loro di sopravvivere a periodi di siccità anche lunghi.

Le succulente sono infatti in regioni calde e asciutte. Vi sono tantissime varietà di succulente, con foglie o meno, pelose o meno, con spine o meno.

Le piante grasse o succulente possono essere piante grasse da esterno o da interno. Sono piante longeve ma i loro fiori durano molto poco.

Se volete decorare il vostro giardino con piante grasse da esterno dovrete scegliere quelle che meglio si adattano a climi rigidi durante l’inverno, dato che alcune potrebbero non essere adatte alle località molto fredde.

Tra quelle più adatte troviamo la Barba di Giove, una pianta grassa da esterno molto diffusa nei giardini e utilizzata anche in edilizia per isolare e rendere impermeabili superfici varie. Essa si adatta a tutti i climi, l’importante è che sia posizionata in un luogo soleggiato e con terreno ben drenato e asciutto.

Un’altra è il cactus Pasakana che vive fino a -10 gradi sotto lo zero.

Le piante grasse da interno

Per quanto riguarda le piante grasse da interno, tutti avrete senz’altro sentito parlare dei benefici di tenere delle piante in casa, sopratutto nella zona vicino al computer o ad apparecchiature elettroniche.

Questo perché le piante, e alcune più di altre, possono purificare l’aria dagli ioni magnetizzanti delle onde elettromagnetiche che sono emesse dagli apparecchi elettronici come tv, computer, laptop.

Una delle piante succulente da appartamento più famose è l’aloe vera. Essa non solo è bella da vedere, ma le sue foglie hanno moltissime proprietà benefiche, tra cui quella di cicatrizzare i tessuti e favorirne la rigenerazione.

Viene infatti utilizzata in medicina naturale ad esempio per rimediare ai danni del sole sulla pelle, oppure su scottature e ustioni.

Un’altra è la Crassula ovata, originaria del Sud Africa, simile ad un arbusto, con i rami marroni e piccole foglie verdi e tondeggianti.

Le piante grasse fiorite

Tra le tante piante grasse le piante grasse fiorite sono le più apprezzate, per i loro fiori, che sprigionano allegria e danno un tocco di colore in casa o in giardino.

Sul balcone o in giardino la più utilizzata è la Delosperma.

Questa pianta resiste bene al caldo secco, al freddo e anche alla salsedine, si usa infatti anche per i giardini delle case sul mare.

Offre una fioritura lunga e con tantissimi fiori di vari colori, dal bianco al giallo al rosa fucsia e altri ancora, che la rendono davvero bella da vedere, inoltre è una pianta pendente quindi crescse in lunghezza o in profondità se appesa al balcone, e non richiede molte cure.

Le piante grasse senza spine

Molte piante grasse sono dotate di spine, questo perchè in natura devono proteggersi dai predatori che potrebbero mangiare le loro foglie succulente.

Ci sono però anche le piante grasse senza spine; una pianta senza spine molto resistente è l’Echeveria. Originaria del Messico, in primavera produce fiori su un lungo stelo che si sviluppa dal suo centro, che possono essere di vari colori.

Ancora troviamo la Kalanchoe, una delle più usate come pianta ornamentale da interno, ed ha bellissimi fiorellini colorati.

Le sue foglie sono tondeggianti e verde scuro.

 

Lascia un commento