Migliorare l’efficienza energetica della propria casa

Legge sull’energia

I cittadini svizzeri tramite un referendum ai maggio 2017, hanno approvato la nuova legge sull’energia e per questo entro il 2035 il consumo medio pro capite di energia dovrà essere ridotto rispetto al 2000 del 43 per cento.

I proprietari di immobili per raggiungere tale obiettivo possono effettuare delle modifiche per evitare le dispersioni di calore in inverno.
Infatti si sa che le case più vecchie fanno disperdere moltissimo calore, con un inutile spreco di energia e anche di denaro.

Vecchie case e dispersioni di calore

In svizzera si stima che circa l’80 per cento delle case siano edifici vecchi che hanno dispersioni di calore.

Tuttavia un’analisi energetica degli immobili ha evidenziato che per i vecchi edifici è possibile apportare dei miglioramenti e così ridurre il consumo di energia di un 41 per cento.

Questo porterebbe così a risparmiare circa 2400 franchi all’anno e anche a ridurre di molto le emissioni di CO2.

Infatti le dispersioni di calore sono causate da porte e finestre vecchie che non hanno una chiusura ermetica, e anche da un impianto vecchio di riscaldamento.

Questo fa si che si sprechi molta più energia del necessario per riuscire a riscaldare i vari ambienti e significa anche che viene prodotta molta più CO2 di quello che sarebbe necessario.

Aumentare l’efficienza energetica

A questo si può porre rimedio aumentando l’efficienza energetica degli edifici.

Sia in Svizzera come in Italia e in altri paesi per prima cosa i proprietari di case possono far valutare la dispersione di calore dei loro immobili grazie alla termografia della loro proprietà. Questa serve a scannerizzare l’esterno della casa e fa vedere lo stato dell’isolamento e anche se servono interventi di miglioramento sotto questo punto di vista, per raggiungere una maggiore efficienza energetica della loro casa.

 

Lascia un commento