La cittadina di Morcote

Morcote, tra i borghi più belli della Svizzera

Morcote è un piccolo e antico borgo caratteristico situato sulle sponde del lago Ceresio, e nel 2016 si è aggiudicato un posto tra i borghi più belli della Svizzera.

Questo perchè offre un centro storico molto antico, di origine medievale, tra scale e scalette arroccate, fino a raggiungere il santuario di Santa Maria del Sasso, da cui si arriva salendo 400 gradini della particolare antica via crucis.

Invece sulle sponde del lago si trovano bellissimi palazzetti signorili, con delle arcate, che identificano il paese, alternati a case più semplici.

Dalla cima di una collina la chiesa domina il villaggio, con una bellissima vista sul paese e il lago; accanto ad essa si trova una cappella ottagonale e un vecchio cimitero monumentale dove tra l’altro riposano molti personaggi famosi a livello internazionale.

Qui possiamo anche trovare stupende opere di giardinaggio dei giardini ticinesi, grazie al parco Scherrer.

Il parco Scherrer

Tra le tante attrazioni di Morcote troviamo il Parco Scherrer; si tratta del parco di villa Scherrer, realizzato dal suo proprietario, un commerciante di tessuti Arturo Scherrer.

Nel 1930 qui vi era una vecchia casa e un terreno. Scherrer, ricco commerciante appassionato d’arte, acquistò la casa e un ettaro di terreno. Dopo anni di lavoro, il terreno venne ricoperto di piante esotiche e mediterranee, fino a creare un bellissimo giardino con cipress, eucalipti, camelie, cedri, palme, araucarie e boschetti di bambù.

Piante che Scherrer aveva ammirato nei suoi viaggi di lavoro.

Scherrer però volle anche riprodurre i monimenti che aveva visto nei suoi viaggi, e quindi riprodusse in scala diversi monumenti e templi mediterranei e esotici.

Oggi il parco è aperto al pubblico e affascina i suoi visitatori, sia con la vegetazione che con le opere architettoniche e culturali.

Castello di Morcote

A Morcote, sulla cima del monte Arbostora, si trova anche il castello di Morcote, eretto attorno al 1100 sulle rovine di una torre longobarda.

Nel 1517 fu donato ai Paleari che si erano distinti militarmente nella battaglia di Giornico, favorendo la vittoria dei Confederati.

Dal 1450 al 1530 furono i Paleari castellani e sindaci di Morcote. Dal castello tramite due corridoi sotterranei si poteva giungere al borgo situato 200 metri più in basso.

Oggi è sede di una tenuta vinicola.

 

 

Lascia un commento