Il compostaggio domestico

Cosa mettere nei contenitori per il compostaggio domestico

Compostaggio viene detto un processo di decomposizione di rifiuti organici, ovvero scarti vegetali o di alimenti, e da questi si ricava il compost, che è un fertilizzante naturale.

Il compostaggio si può fare anche in casa propria, con i giusti contenitori o in giardino dato che il bidone del compost può emanare dei forti odori.
Il compost che si ricava viene usato poi per concimare il giardino, l’ orto o anche le piante d’appartamento.

In commercio oggi esistono diversi contenitori manuali e automatici anche particolarmente innovativi tecnologicamente per realizzare il compost domestico.

Il secchio Bokashi

Il sistema che funziona con un meccanismo manuale, è di tradizione giapponese,il Bokashi.

Si deve acquistare un particolare secchio e un mix Bokashi, ovvero una composizione che serve per evitare formazione di cattivi odori e putrefazione durante il compostaggio dei rifiuti domestici.

La fermentazione è infatti un processo naturale per cui i rifiuti organici grazie ai batteri anaerobi sono decomposti. Per questo è importante chiudere bene il secchio per evitare che entri aria al suo interno.

Si deve buutare un po’ della miscela bokashi sul fondo e ogni giorno vanno messi i rifiuti tritati mescolandoli insieme.

Per ogni strato poi vanno ogni giorno spolverati 20 – 30 g della miscela Bokashi, sempre mescolando e schiacciando il tutto.

Ogni giorno inoltre grazie a un piccolo rubinetto sul secchio va scaricato il liquido in eccesso, che è comunque un fertilizzante per le piante, o per pulire gli scarichi.

Quando alla fine il secchio è pieno, va chiuso e lasciato agire per 2 o 4 settimane e così si ottiene il compost.

Una alternativa tecnologica è il compostatore Zera della Whirlpool.

Whirlpool all’ultima fiera Ces ha presentato il suo nuovo compostatore domestico, Zera, capace di produrre il compost domestico in breve tempo.

I rifiuti umidi si buttano dentro il vano superiore della macchina, qui sono tritati e trattati attraverso degli specifici additivi.

Il compostaggio dura circa 24 ore e dopo di che i rifiuti sono decomposti in una sottile polvere che può venire utilizzata anche nelle piante da appartamento come concime ed è del tutto inodore.

Quindi il dispositivo per quanto riguarda la frazione organica dei rifiuti evita di portarli nel bidone dell’umido.

Zera è ancora un prototipo, ma a partire da maggio dovrebbe essere in vendita al costo di 899 dollari.

Leave a Reply