Bonus ristrutturazioni 2019

Cos’è il bonus ristrutturazioni 2019

Per quel che riguarda le spese e i lavori di ristrutturazione di casa, ce ne sono alcune detraibili dalla dichiarazione dei redditi.

Ad esempio cos’è il bonus ristrutturazioni 2019? è un’agevolazione che consente di ottenere una detrazione fiscale rispetto ad alcune spese e alcuni lavori per metà della spesa sostenuta dal contribuente, fino ad arrivare a un tetto massimo di 96.000 euro come spese.

Tale detrazione negli anni è rimasta praticamente invariata, tranne che per il 2019 ci saranno alcune novità, ad esempio l’obbligo di comunicare all’ENEA le spese sostenute come ristrutturazioni, in caso comportino anche un ulteriore risparmio energetico.

Dove viene applicata la detrazione

Dove viene applicata questa detrazione? La detrazione fiscale, che è pari al 50%, viene applicata sui lavori di ristrutturazioni edilizie.

Per avere diritto al bonus ristrutturazioni, si devono porre in atto lavori di ordinaria manutenzione, di straordinaria manutenzione, restauro oppure risanamento conservativo e di ristrutturazione edilizia su parti comuni di condomini oppure per manutenzione straordinaria, per restauro o risanamento conservativo, e ristrutturazione edilizia su singole abitazioni residenziali di ogni categoria catastale (come indicato nell’articolo 3 del Dpr 380/2001).

Hanno diritto al bonus ristrutturazioni tutti i contribuenti che pagano le imposte sui redditi, che siano residenti come non residenti in Italia.

Come pagare il bonus ristrutturazioni

C’è però un modo per pagare il bonus per le ristrutturazioni, che andrà applicato solo su quei lavori edilizi pagati tramite bonifico bancario o postale, e sul quale dovranno esserci i seguenti dati:

La causale del versamento deve essere “Bonifico relativo a lavori edilizi che danno diritto alla detrazione prevista dall’articolo 16-bis del Dpr 917/1986”
Dovrà esservi obbligatoriamente il codice fiscale dell’utente che chiede la detrazione e il codice fiscale o la Partita Iva del beneficiario del suddetto pagamento.

E’ possibile chiedere il bonus ristrutturazioni anche in caso di lavori pagati con finanziamento. In tal caso sarà la società finanziaria a pagare tramite bonifico.

Il termine è il 31 dicembre, termine anche per presentare la richiesta di detrazioni per ecobonus, bonus verde e bonus mobili, sempre relativi alle abitazioni.

Leave a Reply