Vialetto pedonale in giardino

Come realizzare un vialetto pedonale in giardino

Un vialetto percorribile a piedi che attraversa il giardino è perfetto per creare nel giardino di casa un ambiente utile per dividere lo spazio in varie diverse e per accedervi anche facilmente anche quando piove ad esempio . La scelta dei materiali per eseguire il lavoro deve essere accurata perché un vialetto pedonale aggiunge anche una bella impronta estetica al giardino.

Se realizzato nel modo giusto un vialetto può conferire infatti un valore aggiunto all’abitazione, per cui si devono scegliere attentamente i materiali .

Dato che sarà un percorso pedonale il peso che andrà a sostenere sarà ridotto. Le sue dimensioni vanno fatte in base al passaggio per una persona ovvero di una larghezza di ca 80 cm, oppure per due persone tra 110 e 120 cm.
Serviranno una vanga, un rastrello , del tessuto da pacciamatura, ghiaia e sabbia.

Per i materiali da calpestio si dovrebbero scegliere a seconda dello stile del giardino e casa. Infatti le finiture sono elementi che caratterizzano in modo particolare tutto il contesto della casa e il giardino quindi se c’è già una connotazione particolare significa che si devono prediligere dei materiali rispetto ad altri.
Bisogna anche considerare che ghiaia, pacciamatura o sabbia sono materiali che durante la brutta stagione daranno dei limiti di percorribilità se piove mentre i lastricati in pietra, piastrelle o doghe in legno, avranno di certo un impatto più solido,e daranno anche un aspetto del giardino maggiormente ordinato.

Non serve richiedere una Dia al comune, solitamente tali lavori esterni richiedono solo una semplice comunicazione al Comune di residenza e possono iniziare anche quando si inoltra la comunicazione.

Si deve prendere la planimetria del giardino prima di realizzare il vialetto per capire come disporre i vari spazi, aiuole, eventuali steccati o pergolati ecc. Questo potrà permettere di prendere le giuste misure e quantità di materiale per i percorsi pedonali da realizzare.

Se fate con il fai da te dovete scavare con la vanga un varco sull’erba con una profondità di ca 25 cm, tendere un tessuto traspirante, fissarlo ai bordi perchè sia ben teso, per impedire di crescere alle erbacce ma dare un buon drenaggio e spandere un fondo di 15 cm di ghiaia bene distribuita.

Si getta poi uno strato di sabbia di ca 5 cm, da livellare con il rastrello e compattare bene dopo averlo un po’ inumidito.

Adesso si possono posare le mattonelle o le lastre in pietra, o doghe in legno ricordando che fra le lastre o listelli dovranno esserci almeno 1 cm di distanza per fare defluire le acque piovane.

Per lo stesso motivo il camminamento dovrà essere un po’rialzato rispetto al piano e se non è in pacciamatura deve avere anche una pendenza di ca 1,5 cm per non creare ristagno idrico.

Leave a Reply