Pulizia della piscina

Sistemi e consigli per la pulizia della piscina da esterni

Adesso è arrivata la primavera e con le prime giornate di sole si comincia anche a rimettere a posto il giardino, e anche se non è ancora il momento di fare il bagno, per chi ha una piscina all’aperto è però il momento di ripulirla per l’estate.
Ma come si può ripulire la piscina da esterno?

Avere una piscina in giardino è oltremodo comodo sopratutto se si hanno bambini dato che in estate basta fare un tuffo in piscina ed è tutto più divertente.

Avere una piscina significa però anche cura e manutenzione periodica della stessa, per farla restare igienizzata e pulita. La cosa più facile è rivolgersi a una ditta specializzata, ma qui i costi lievitano.

Se invece si vuole risparmiare si può pensare a una pulizia fai da te.

Per prima cosa la piscina deve essere vuota e asciutta. Poi si va a pulire il fondo, i bordi e il telone di copertura se c’è.
In commercio ci sono prodotti specifici per questo tipo di pulizia che vanno spalmati sulle pareti e le superfici da pulire e lasciare agire per ca dieci minuti.
Si va poi a strofinare con una spazzola e sciacquare con abbondante acqua.
Se ci sono incrostazioni di calcare anche qui serve un prodotto specifico che si può acquistare negli appositi negozi di articoli per piscine da esterno anche online.

Si deve poi pulire anche il telone in PVC usato per coprire la piscina in inverno. Per pulirlo basta mescolare in un secchio dell’acqua calda con del detersivo neutro e aceto e spargere questo liquido su tutto il telo in modo che se ci sono muffe possano andare via. Poi asciugare e cospargere di borotalco prima di metterlo di nuovo al suo posto.

Quando è pulita si può riempirla di acqua appena arriva la bella stagione, ricordandosi però di mantenerla pulita, con una manutenzione manuale o con centraline apposite che possano dosare e controllare l’equilibrio corretto di cloro e acido, una volta a settimana, per mantenere il pH neutro dell’acqua della piscina ed il valore del cloro in una giusta proporzione. Meglio anche aggiungere un antialghe e quotidianamente o ogni due giorni usare un retino per togliere foglie, insetti, e altra sporcizia che cade sulla superficie dell’acqua.

Oltre ciò si deve anche mantenere pulito il filtro una volta a settimana con un prodotto che elimina eventuali batteri che si formano. Sempre una volta a settimana meglio spazzolare fondo e pareti.

 

Leave a Reply